accedi   |   crea nuovo account

marone arancione e giallo (i colori dell'autunno)

‘N giorno er monte sgrullannose la schina
fece fiocca’ er marone tutto ‘ntorno,
dall’arto ‘na luna malandrina
illuminò la strada guasi a giorno!

Er sole allora, pe’ sentisse uguale
staccò la tenda arancio dar tramonto
e co’ quer drappo…ce coprì er viale..
pe’ spanne li colori…è sempre pronto!

Puro sett’otto stelle ‘n mezzo ar celo
incominciorno a fa’ a ‘ntuzzarella
‘na pioggia gialla de zucchero a velo
ammantò tutte le foje de mortella!

 

0
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 17/05/2016 14:47
    Un plauso per questa tua eccezionale!

4 commenti:

  • MARIANO PROCOPIO il 08/11/2008 17:53
    piaciuta tanto...
  • sabrina balbinetti il 05/11/2008 22:07
    grazie luigi e grazie angelica
    un bacio sabry
  • Anonimo il 02/11/2008 18:30
    Adorabile Sabrina con il suo dialetto romanesco...
    Complimenti
    ciao
    Angelica
  • luigi demuro il 02/11/2008 10:12
    Versi così carichi di poesia solo una romana può scriverli! Sono bellissimi i tuoi versi, molto romantici. Ti fanno sentire "un tutt'uno" con la natura, madre e mai matrigna anche nelle stagioni più avverse... Complimenti. Luigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0