PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Volti in Dei

Prima dell’Alba
una mano invisibile
disegnò dei stupendi visi

Ispiratosi
al suo Caos

Tracciò
dei tratti ordinati

in Volti luminosi

modellando bui di cuori
in chiari di luce

Nell’Ora
memore mani
suonano
a quattro mani

su un clavicembalo cosmico

Nell’indifferenza di sordi pensieri
vibrano le loro arpe divine
in casse armoniche
mentre volano terrorizzate strane arpie

per far risorgere
in un domani oggi

quel là lontano
in un qua vicino

l’infinito amore trascendente

nei raggi antichi di Un' nuovi soli immanenti

illuminando malevolmente
benevolmente il mondo

nei suoi infimi umili
universali
aspetti

l’attesa d’una stella
cometa divina

sulle guance offerte
di un corpo
in innamorata follia

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anna G. Mormina il 02/11/2008 18:32
    ... "l’attesa d’una stella cometa divina"...
    ... è nato, è risorto... ci è sempre vicino!... bellissima! baciottone! :bacio:
  • Ugo Mastrogiovanni il 02/11/2008 15:03
    Versi in grado di suscitare con naturalezza forti sensazioni primitive tra il sacro e il pagano ed uno strano senso di pace.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0