PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Migrazione

Nella fresca aria mattutina
fremito d' ali
vibra nell' azzurro.
Stormi di uccelli
intrecciano canzoni
con note salterine
di speranza.
Ma la gente,
indifferente al bello,
non alza più
gli occhi spenti
al Cielo.
Da lassù,
solo l' Etna innevata,
rumoreggiando lieta,
saluta gli abitatori dell'aria.
Estatica
contemplo lo spettacolo di gioia
e, con ardito volo
di pensiero,
volteggio lieve
in spazi di eterna libertà.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0