PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il contadino

Il gallo canta, ed io sono già sveglio
sul tavolino, trovo il mio cestino
con quello che la sera hai preparato
un'altro duro giorno è cominciato
e lavorerò, la dura terra
sperando che ci dia buoni frutti.
poi quando sarò stanco, al calar del sole
giacerò nel tuo giardino
colmo di mille fragranze
e coprirò il tuo corpo, di petali di rose
e ti sussurrerò parole d'amore
ci ameremo, fino a quando, sfinito
tra le tue dolci braccia, mi addormento.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Dolce Sorriso il 04/11/2008 14:48
    molto bella
    sprigiona amore e tenerezza
    ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0