username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Contrasto (la donna si racconta)

Strada trafficata
Semafori impazziti
Marciapiedi affollati
Ragazze dal look troppo azzardato per la loro età
Un paio di punk con lo spinello tra le dita e l'aria annoiata
Ragazzi con le scarpe slacciate
Ragazzi con i pantaloni dal cavallo troppo basso
Un tipo losco con scritto sulla pelle quello che non pensa
Un altro pienodi catene
Un gruppo di adolescenti che imbiancano l'aria per dimostrare un anno in più
Un paio di converse da colori vivaci sul grigio del marciapiede
Lei
Le spalle ricoperte dai riflessi ramati dei capelli
Ciglia unghe incorniciano uno sguardo limpido e innocente
Palpebre pulite
Le maniche della felpa allungate sulle mani infreddolite
Dita lunghe e magre
Unghia tagliate da un brutto vizio
Camminata tanquilla
Una giovane donna semplice
Lei
Lei che si è mai lasciata contaminare dai pregiudizi
Lei che non si è mai lasciata corrompere
Lei che non ha mai voluto essere quella che non è
Lei che non è uguale a nessuno
Al mondo è rimasta solo lei ad essere così
Semplice

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesco il 12/09/2013 12:20
    Una poesia dai versetti piuttosto lunghi molto simile a una composizione in prosa. Descrive le nostre società occidentali, la noia delle giovani generazioni, la paura di essere diversi dagli altri, la mancanza di libertà e il soffocamento del pensiero. In mezzo a tutti questi aspetti negativi emerge una figura ideale di donna che combatte per essere se stessa, una donna sicura, intrigante e semplice. Un modello che manca nelle nostre società individualistiche. Bella poesia anche se troppo sotto forma di prosa complimenti!!

5 commenti:

  • Noir Santiago il 12/04/2011 13:00
    Una poesia molto in prosa. Una poesia ch forse parla anche dell'autrice oltre che della realta che io definisco underground, la realtà della strada, dei quartieri. Good.
  • Valentina B. il 06/01/2010 11:55
    Forse un po' troppo discorsiva e a volte senza ritmo per essere una poesia e non una prosa. Secondo me puoi migliorare. Comunque è una buona descrizione.
  • antonio castaldo il 03/11/2009 18:04
    bellissima! complimenti!
  • Vincenzo Capitanucci il 04/03/2009 07:40
    Bellissima... Virgi... uno stupendo quadro di chiaro-scuri... in un originale Lei d'Autore...

    Pregiata...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0