PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Al presente futuro di Un' arteria crocevia di vita

Scendendo in strati di arcane caverne
sempre più profondi nella dolente carne
si fanno mistici i macigni
muggiscono nelle rocce in fusione

L’amore
è un volo di luminosi cigni

Geologo
pastore
ho nella terra la mia logica

nel mio sangue la nomade transumanza
in paventati papaveri rossi nei campi di grano

una filastrocca di parole invulnerabili
appartenenti a l’intero esacerbato creato

per scoprire svelando
il suo indesiderato ciclo

Cielo d’un interno in dono

dove il corpo transumando
nella sua essenza
non invecchia mai

nell’imperdonabile trattenuto respiro

nascendo
nel mio scavato spirito immortale

ho trovato l’immorale vena azzurra
del nostro filone d'oro purissimo

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Ezio Grieco il 04/11/2008 12:52
    ... vincè ti stai... guardando.. dentro?
    ... molto, molto profonda... ma non stare a pensare... troppo; scendi tra Noi.
    clezio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0