accedi   |   crea nuovo account

Il piccolo mendicante

piccola mano si allunga
le dita
germogli di sofferenza

Occhi che passano
occhi che vedono solo mani
mi dai, ti do
se no...
occhi che non vedono
occhi lacrimosi
e anche se...
li darà solo fastidio
come il sale del mare
sulle finestre

una piccola lacrima
urla : ho fame
nelle orecchie sorde
negli occhi che non vedono
che dal dolore la svestano
a far diventare
goccia d'acqua e sale

il mondo ha paura
di affogare...
negli occhi di un piccolo
mendicante...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Aedo il 18/12/2008 14:13
    Oggi viviamo in una società dominata dall'egoismo e dall'indifferenza: non riusciamo neanche a provare la pietà... eppure tanti piccoli tendono le mani... perché non accogliere il loro grido di speranza?
    Ciao
    Ignazio
  • suzana Kuqi il 15/12/2008 13:29
    Grazie Donato, anche io, penso che la carità non sia una soluzione, ma è sempre l'indiferenza, le cose che non vogliamo vedere finche le cose in quell punto.
    Ciao a presto
  • Donato Delfin8 il 15/12/2008 10:54
    Bella riflessione. Non posso concordare che pecchiamo d'indifferenza. Segno che
    non deve essere la carita' la soluzione, ma un progetto più ampio e complesso. Che non deve e non si puo' fermare solo ai pochi, ma intere fascie di emarginazione. Senza contare che oggi come oggi, forse l'esasperazione spinge a liberarsi dell'orgoglio e si elemosina per le vie, mentre ci sono tanti che restano pur sempre in situazioni di "poverta'" ma trincerati nella loro non commestibile dignita'.
    Bella. Grazie a presto
  • emilio tasca il 20/11/2008 20:51
    struggente, maledettamente vera e che mette a nudo un aspetto del nostro vivere vigliacco.
  • Marcello De Tullio il 18/11/2008 09:57
    Hai detto il vero complimenti, è molto toccante.
  • Rik Forsenna il 17/11/2008 20:13
    mi piace... brava Suzana!
  • Riccardo Brumana il 11/11/2008 21:32
    bellissimo l'universo di questa poesia...
    il mondo "l'umanità" che d'innanzi al suo operato "far piangere un banbino"
    si rende conto chi quanto è infame e annega nella vergogna.

    mi è piaciuto anche l'idea che hai avuto di postarla con lo spazio, appare più elegante. brava!
  • suzana Kuqi il 05/11/2008 23:56
    Grazie Laura, voglio aggiungere anche l'indifferenza a tutto quello che hai detto. un abbraccio anche della parte mia
  • suzana Kuqi il 05/11/2008 23:45
    Grazie Lucia, ti ringrazio anche per il messaggio di ieri, ho cercato di corregere. Vedi ancora non sono sicura se scrivo giusto o no...
  • suzana Kuqi il 05/11/2008 23:43
    Grazie Sabrina
  • laura cuppone il 05/11/2008 23:07
    il mondo diffida anche di sè stasso... alla prima avvisaglia che c'è sotto qualcosa...
    difficile non fare la carità... difficile non pensare che quei soldi non serviranno al bambino ma a chi ce l'ha messo in strada...
    ... ma che il mondo abbia paura, non sia in grado di distinguere ormai... beh, questa purtroppo é una verità...

    un abbraccio suzana
    laura
  • Anonimo il 05/11/2008 22:25
    brava!
  • sabrina balbinetti il 05/11/2008 21:59
    piccole anime senza peccato figli del progresso e nipoti di questa società
  • suzana Kuqi il 05/11/2008 14:28
    Grazie Kable
  • Kable il 05/11/2008 10:55
    Negli occhi del mendicante, le nostre colpe

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0