PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Rivelazione

Quando
inspiegabilmente
vorrai ancora del bene
al tuo acerrimo nemico

capirai
cos'è
l’Amore

È l’essenza
del tuo essere sottile

perdurerà
gloriosamente
per sempre

volando
nell'Eterno

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • Robin Hood il 04/05/2009 08:59
    Particolare.
  • claudia checchi il 22/11/2008 15:52
    complimenti e' bellissima... ciao Vincenzo.. con affetto...
  • Rosarita De Martino il 08/11/2008 19:56
    L'essenza del perdono impronta la tua poesia calda, fraterna, comunicativa.
    Con simpatia Rosarita
  • giuliano paolini il 08/11/2008 16:12
    la vita e' strana assai nelle contraddizioni profonde e in cio' che pare tutto fuorche' un senso coerente di procedere riposano alcune delle magie più forti sono quelle che ci portano ad allargare sempre più la nostra capacita' di contenere il cui limite e' nel giungere a perdere il concetto stesso di limite
    e divenire il divenire che non sa dove andare ma che sa perfettamente che deve andare
  • Kable il 07/11/2008 14:02
    Un gran bel pensiero Vincenzo...
    Ma forse non so ancora cos'è l'amore, visto che il pensare al mio "acerrimo nemico" mi rattrista un pò...
  • Riccardo Brumana il 06/11/2008 23:11
    sinceramente vedo questa poesia come una freccia scoccata dall'arco della conciliazione.
    così l'ho letta, così mi piace. bravo.
  • Vincenzo Capitanucci il 06/11/2008 02:11
    Questa è la rivelazione del suo essere... caro signor Santini... non ho bisogno di aggiungere altro... azione rivelata... nella sua essenza...
  • Vincenzo Capitanucci il 06/11/2008 00:00
    L'ultimo "solo commento" sarà anche il primo.. visto che volete vedere tutto biblicamente.. e pensi scritto da lei.. apposta per lei...

    il 05/11/2008 23:23 Solo Commenti ha detto
    Leggere, leggere e ancora leggere prima di sporcare la carta.

    Questo era riferito ad una bella poesia dal titolo "desiderio"

    Spiacente

    Quanto a lei signor Santini alias Carlucci... agroturista in caso di bisogno.. alias Mariano.. e quanti altri...è proprio un megalomane egocentrico... pensa che si parli sempre di lei...è a proprio torto...

    Alle sue domande a presa per i fondelli.. proprio non rispondo... E le cose nella vita bisogna meritarsele... impari prima a leggere.. prima di fare domande.. e voler poi anche scrivere...

    Un bacio ELENA... SON PROPRIO SADOMASO... A PUBBLICARE QUI.. CERTE POESIE...

    UN GRAZIE A Ivana.. Sophie.. Anna e Alessandro...
  • Solo Commenti il 05/11/2008 23:09
    L' "essere sottile" è il punctum, l'unica novità rispetto ad una qualunque omelia domenicale (e non). Ma di ben altro rilievo doveva essere rispetto alla sempre attuale prorompenza del messaggio evangelico, se voleva assurgere a dignità di poesia. Spiacente: non ci siamo.
  • Anna G. Mormina il 05/11/2008 17:09
    ... ci ho pensato e ripensato...
    se ho litigo o ho discussioni con qualcuno, faccio di tutto per chiarirli... quello che dici è vero!
    ... poesia molto saggia! :bacio:

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0