PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Incontrai il Simùn

Ballo nel vento di ponente
mi beo delle rose straniere
non vedo più case né grate
m' inchino al sorgo, ai colli
alle foreste ed ai monti
sorprendo deste le ragazze
innamorate ai balconi
e ne spiffero i segreti
a frate Simùn, ed ai nembi

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 28/08/2009 14:27
    bella!!!
  • Rinaldo Pauselli il 07/11/2008 11:18
    il Simùn è un vento del deserto
  • sara rota il 07/11/2008 07:22
    Simpatica... anche se io questo frate (fratello o proprio frate?) Simùn non lo conosco.
  • giuliano paolini il 06/11/2008 20:00
    perche' proprio a simun?
    beh son affari tuoi!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0