accedi   |   crea nuovo account

SCIA LIEVE…

Nascosta al mondo
Dal giorno del sole
E dalla notte della luna dominante,
Persa tra mille e mille ancora,
Uguale,
Contraria
Aliena forma,
Il caso scorge
La mia luce lontana
E il suo istinto s’illude ch’io sia fissa,
Statica,
Perennemente lucente….

Forse questo è il mio declino
E sto bruciando
E smetterò di brillare…

Forse sono già spenta
E la scia lieve
Dei secoli
Che mi separano dall’umana pupilla
Ingannano entrambi,
Nel vuoto del buio….

Forse sono appena nata,
Sento il mio nucleo siderale
Emettere calore,
Allargarsi in cerchi sovrapposti,
Istintivi segnali
D’espansione vitale….

Forse qualcuno
Vorrà assegnarmi un nome,
Un posto,
Una costellazione,
Mi osserverà ogni tanto
Circoscritta
Dal vetro di una lente
E sembrerò vicina
E grande
E vera
Al fuoco del suo occhio….

Forse
Il mio disegno
Avrà senso nel suo,
Quando le mie polveri cosmiche
Invaderanno per un attimo
L’ ingenuo cono della sua
Ombra….

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

21 commenti:

  • Anonimo il 29/08/2009 12:52
    bella poesia
  • Nicola Saracino il 11/12/2008 13:47
    È quella che cercavo.
  • laura cuppone il 11/11/2008 00:17
    Adamo... il sentimento d'amicizia e stima e dolcezza che mi offri é inestimabile...
    e quelle stelle me le hai donate... tutte... solo pronunciandole e pensandole per me...
    tvb
    :bacio:
    laura
  • Adamo Musella il 11/11/2008 00:12
    Aspetteremo milioni di anni per vederti giovane... ma adulta da una vita intera... sarai infante e prima di una lunga serie... ma questa notte ci sono occhi solo per te ricordando la tua scia lieve... cara e fantastica Laura talmente dolce che stanotte se le stelle mi appartenessero te le donerei tutte una costellazione di :bacio: si però
  • laura cuppone il 09/11/2008 23:29
    anch'io Dolce...

    Lau
  • Dolce Sorriso il 09/11/2008 23:24
    Laura...
    tvb
  • laura cuppone il 09/11/2008 01:58
    Vinci... grazie...

    che dire?
    vedi lontano... lontano...
    ma bene...

    Laura
  • laura cuppone il 07/11/2008 11:11
    ... si questa poesia é diversa...
    Luigi non so cosa sono
    a volte mi sento così a disagio...é così difficile trovare un equilibrio... mi sento osservata e l'osservatore... contemporaneamente...
    io... brillare???
    emetto segnali vitali come posso... finchè posso...
    grazie delle tue gentili parole...
    ti meriti proprio un bacio speciale... quello di fata...

    laura
  • luigi demuro il 07/11/2008 10:58
    Diversa da tutte le altre... Bravissima ancora una volta. Sei stella viva, Laura! Te lo dico io: basta laggere le poesie che hai scritto fino a due giorni fa...! Non smettere mai di brillare: abbiamo tutti bisogno di una stella in cielo. Brava.
  • laura cuppone il 06/11/2008 23:30
    ... Nicoletta... cogli la mia scia...
    non potresti cogliere la tua... é così forte... che non riesci... a vederla...

    un :bacio: in espansione...
    Laura
  • laura cuppone il 06/11/2008 23:26
    Alessandro, sei generoso nel commento e nell'elogio...
    ti ringrazio... che sia disinteressata al "canonico" é vero...
    che voglia disorientare...
    non so... credo sia la libertà di scrivere ciò che gira dentro o che semplicemente si osserva...
    ... e quella di leggere...
    a disorientare...
    disorientarsi

    grazie infinite

    Laura
  • nicoletta spina il 06/11/2008 23:01
    In questa scia lieve sento la vicinanza fra Andromeda e Pegaso, fra i tuoi bellissimi versi e i miei occhi stupiti, fra la stella che si è impressa nella cosmogonia del mio sentire e la luce che da te si espande. Stupenda!
  • laura cuppone il 06/11/2008 20:03
    giuliano.. mi piace che si riesca a intravvedere qualcosa...
    é per questo che mi azzardo a postare certi deliri...
    forse abbiamo occhiali simili...

    ange?
    certo che hai tatto tu nelle cose...
    va meglio... come deve essere...

    grazie
    doppio :bacio:
    laura
  • giuliano paolini il 06/11/2008 19:57
    acchiappato quello strano e curioso istinto che ci porta a considerare immutevoli cose e persone come se panorami ammirati potessero rimanere lontani dalle insidie del tempo e' la voglia di fermare che forse e' un po' legata al fattaccio che corriamo troppo dietro agli eventi anziche' lasciare che si posino col loro ritmo sul nostro comodino proprio li' a fianco della abat jour con la tendina.
    laura laurina sempre più bravina
    a proposito che ha combinato la angelica ange?
  • laura cuppone il 06/11/2008 16:14
    ... leggere le tue parole,
    sillabe disinteressate
    spalanca a me..
    il cuore..
    grazie infinite...

    laura
  • laura cuppone il 06/11/2008 15:32
    non é facile esser visti... nè compresi quando la propria natura é aliena...
    mi piace però la tua interpretazione...

    grazie Sophie.
    un :bacio:
    laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0