PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il ritorno dell’ispirazione

Ci sono dei periodi nella vita
in cui ti lascia irrimediabilmente.
L’ispirazione sembra ormai finita
e non riesci a scriver proprio niente.

Se prima d’un sol botto, in un istante,
la rima ti veniva naturale,
adesso ti ritrovi assai esitante,
fai poco e quel che fai, lo fai anche male.

Nè dalla penna tua, nè dalla bocca
vien fuori qualche cosa di decente
o almeno che non sia del tutto sciocca
un’inutile strofa assai scadente!

Poi d’improvviso, come fosse niente,
ti torna quella voglia di rimare.
Se prima non scrivevi un accidente
ora un gran tomo non ti può bastare

per contenere le tue strofe tutte:
un’esplosione di creatività!
Non sai dire se belle oppure brutte,
ma di sicuro riempion la città.

Il foglio bianco, prima tuo nemico,
riempi in gran fretta e con avidità
di versi nuovi dal sapore antico,
colmi di grazia e musicalità.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Carla Maselli il 01/10/2010 20:52
    verissimo! se manca l'ispirazione si può stare ore davanti ad un foglio senza riuscire a scrivere nulla.
    quando al contrario l'ispirazione arriva, ti ritrovi a scrivere sul primo pezzo di carta che trovi, con l'ansia di bloccare su di esso i tuoi pensieri.
  • Riccardo Brumana il 14/11/2008 18:43
    ...è proprio così!
  • Nicola Saracino il 10/11/2008 23:29
    L'ispirazione è forse l'unico ritorno che non sà di minestra riscaldata. Bravissimo Giuseppe, come sempre vai al nocciolo con potenza e semplicità.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0