accedi   |   crea nuovo account

Questione di censo!!!

Un giorno sentii dire in un porcile:
“La sai le differenza tra noi due?
Io son Maiale e tu Porco incivile:
E tali son tutte le scrofe tue!”

“Ma come?”- Disse il Porco all’ex amico-
“Entrambi siamo sporchi, grassi e unti
Fratelli non sarem ma, almeno dico,
Parenti alla lontana… ma congiunti…!”

“Suvvia”- fece il Maiale un po’ schifato-
“Non puoi paragonarti al mio blasone:
Io son maial d’un nobile casato
E il mio grugnito è come una canzone…

Il sangue mio che scorre nelle vene
È blu, come i maiali dei marchesi
Le setole son come si conviene
Ai regal suini degli inglesi;

Invece tu sei Porco e tal sarai
Per tanti lustri ancora o per decenni
In quanto fu tuo padre Porco assai
E dei tuoi avi il conto più non tenni…”

Storcendo il grugno il porco disse allora:-
“Lo so è volgare quanto sto per dire,
Poiché del volgo io sono tutt’ora,
Mi corre l’obbligo di riferire:

Io seppi da suin ben informato
Che grasso e bello il re vuole il Maiale
Poiché tutta la corte ha invitato
Intorno a un grande spiedo per Natale!

Ti cedo allora questo privilegio
E poichè tu dici che non m’assomigli
A te gli onori dell’ Arrosto Regio
A me di continuare a fare figli”

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • andrea il 28/12/2014 20:00
    all'inizio mi ricorda una poesia del grande Totò che parlava di nobili e plebei La livella, anche se in quella i personaggi erano umani e deceduti. molto simpatica anche se credo che alla fine non vi sia differenza tra maiale e porco.

14 commenti:

  • Simonetta Mastromatteo il 16/08/2009 12:51
    Spiritosissima, ora leggo qualcos'altro di tuo
  • Vincenzo Capitanucci il 22/11/2008 05:15
    Concordo.. con Anna.. e Sabrina...

    Complimenti... Luigi...
  • sabrina balbinetti il 10/11/2008 22:00
    questa tua poesia mi ricorda il sommo Trilussa che riusciva attraverso gli animali a dire (in periodo di censura)ciò che pensava.
    E? bellissima te lo dico con il cuore
    sabry
  • Dolce Sorriso il 09/11/2008 23:40
    bella divertente e ironica
    piaciuta molto
  • Anna G. Mormina il 09/11/2008 17:58
    ... mi ha divertita molto, è scritta bene e perfettissime son le rime...
    ... secondo me, a quel concorso, farai un FIGURONE!... Bravo Luigi!... un sorriso
  • Kiara Luna il 09/11/2008 13:42
    A mio parere, Luigi;è molto scorrevole, simpatica e sottolinea
    in modo impeccabile il pensiero umano, la superiorità di cui troppi si sentono investiti... senza tener conto del rovescio della medaglia. Chi più "conta" più avrà da perdere!
    La trovo deliziosa, ironica e ben scritta.. i miei sinceri complimenti!
  • sara rota il 09/11/2008 12:26
    Personalmente, la trovo carina dal punto di vista delle rime, però forse un po' troppo "filosofica" come poesia sugli animali... Poi certo il mio è solo un modesto parere... si sa che le poesie che a me possono non piacere ai giurati di un concorso posso apparire eccezionali e viceversa... quindi io tenterei comunque... un abbraccio
  • Riccardo Brumana il 09/11/2008 00:24
    una poesia divertente, che cela insegnamenti di vita.
    quante volte anche gli uomini credono di differenziarsi per i propri averi,
    e con più si arricchiscono del dio denaro e più si impoveriscono nell'anima...
    strutturalmente mi piace molto, anche se per i miei gusti sistemerei punteggiatura e maiuscole.
    bravo Luigi, passerò ancora a leggerti.
  • laura cuppone il 08/11/2008 23:41
    eccezionale!!!
    mi ha divertita ed ha una morale..

    piaciuta!!!
    laura
  • Rosarita De Martino il 08/11/2008 20:26
    La filosofia che fa parlare fra loro gli animali è molto significativa e viene espressa in versi altamenti poetici. Con stima Rosarita
  • Michelangelo Cervellera il 07/11/2008 21:03
    Mi associo a Paola, geniale.
    Michelangelo
  • Paola Bonc il 07/11/2008 18:21
    Originale, ironica, geniale tradurre in versi un "discorso tra animali", anche questa solo tu potevi scriverla Luigi... non Serena, ma Paola!!! :bacio:

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0