username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

a volte non so dirti altro

saprei mandarti le rose
conoscendoti vedrei...
ti racconterei..
solo un po' di tempo...
riuscire a fingere indifferenza...
guardami, non mi ferisci più
mentre la ballerina mi balla davanti io
rimango immobile...
riesco a vedere oltre,
sono ferma.
solo il sangue pulsa nelle mie vene
ed io inutilmente,
sono ferma.
come in un film
lei va via di schiena,
non mi sono accorta...
di nulla...
sono ferma.
saprei solo mandarti le rose
un unico gesto...
mentre il mio sangue
scorre ancora...

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 15/03/2009 21:56
    guardami, non mi ferisci più
    mentre la ballerina mi balla davanti io
    rimango immobile...

    per me la ballerina è il tempo che scorre, quel tempo che ti ha fatto male e ora non ti ferisce più.
  • sabrina pieraccioni il 29/11/2008 15:08
    la ballerina...è la vita.. ma potrei essere io o la percezione che vorri avere di me... non essere immobile ma ballare, fluire... non rimaere immobile a guardare... grazie del tuo bel commento
  • VINCENZO ROCCIOLO il 29/11/2008 11:25
    "Riuscire a fingere indifferenza": sta tutto in questa tua frase il senso della tua poesia, il tuo dolore represso, tenuto dentro, per orgoglio, per dignità.
    Quanto è difficile, Sabrina, mentre il cuore sanguina ancora, mentre il sangue nelle nostre vene ci trasmette il suo calore, dare l'impressione di essere di ghiaccio.
    Ma è un meccanismo di difesa naturale, un riparo alla sofferenza che ci dilania.
    Tu sei riuscita benissimo ad esprimere questa contraddizione tra l'essere e l'apparire, tra quello che sentiamo dentro e quello che cerchiamo di mostrare al di fuori.
    Solo una domanda: chi è la ballerina, o cosa rappresenta per te? Questo se ti va di rispondermi naturalmente.
    Un abbraccio. Vincenzo
  • laura cuppone il 08/11/2008 23:58
    quanta forza c'è in quell'immobilità... in quel momento...
    più di qualsiasi urlo...
    certi silenzi ti esplodono dentro...

    bellissima Sabrina...
    Laura
  • Rik Forsenna il 08/11/2008 19:52
    ... sicuramente toccante questa poesia... 6 stata graffiata, ferita... ma mi sembra di capire che la tua consapevolezza ha la forza giusta... x saper andare & guardare oltre... mi piace!!!
  • Gabriella Montanaro il 08/11/2008 19:31
    Carina e semplice questa poesia anche se si nota un po' di dolore per un amore perduto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0