accedi   |   crea nuovo account

Parole

Nella valle lontano, s'apre
il verde cupo del bosco
sogna la molle chiarità del prato
porta come fiore, piccola casa bianca
col tetto grande di rosso vivo.
Parlo parole morte
ad una ad una
farfalle bianche chiamate dalla luce
a vibrare un momento ed uccise.
A piedi nudi cammino sulla coltre
morbida della terra;
gioia lontana di quando ero bambina.
Cerco l'orme affannoso sul lido del vento
che leviga le cose
rinvergina la terra antica
in primizia selvaggia
quasi un libro di fiaba
caduto riverso sull'erba

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • SILVIA TRABANELLI il 17/01/2009 09:17
    ciao Adamo piacere tu sia passato...
    Hasta la Victtoria siempre...
    s.
  • SILVIA TRABANELLI il 16/01/2009 18:42
    grazie sara e riccardo della visita... un kis
  • sara rota il 02/12/2008 17:29
    Molto bella... fa sognare talmente è pacata, soprattutto sul finale
  • Riccardo Barletta il 17/11/2008 16:46
    Parole bellissime, chiudo gli occhi è mi ritrovo nelle tue parole, molto molto bella
  • SILVIA TRABANELLI il 10/11/2008 08:35
    grazie Adamo... kiss
  • Adamo Musella il 09/11/2008 21:18
    Leggo una fiaba, ricordo l'infanzia mi ritorna il sorriso... sulle tue dolci parole. Brava Silvia baci

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0