accedi   |   crea nuovo account

5 anni dopo nell'ascensore

              -  l’ A S C E N S O R E  N 2 - 
Oggi, dopo 5 anni so’de novo salito -
su’quella gabina che sembra na bara -
stavorta però me’ssò sentito -
come na vecchia e scassata chitara -
co’ li fili arrugginiti a penzoloni -
che’si l’appoggi te cascà per tera -   
dai quali emana sgradevoli  soni -
come a’cchi canta senza dentiera  -
e’tte fa ricordà solo li guai -
anche si porto ancor la “bandiera” -
dell’omo che  nun s’e arreso mai. -
Stavorta a..”quel signore” li de fronte -
jo’dato sol un’occhiata a’scappà’vvia -
mentre s’agrizziva la mia fronte -
come anche.. tutta l’anima mia -
fortuna ch’ero già arrivato al piano -
me sò aiutato co la mia stampella -
e’sso’scito in sordina piano piano -
senza la voja de alcuna.. favella -
era el giorno del mio compleanno -
ed io me recavo allo studio legale -
pe salvamme da’ un vecchio danno -
a rischio de.. na condanna penale.. -
pe.. avè lanciato na sedia per’aria -
ne lo studio de’n dottore pignolo -
che m’ha reso la vita precaria -
facendo abbuso del proprio ruolo -

Qui ciò na storia documentata -
anche nei minimi particolari -
de quella ch’è fù na vera “mazzata” -
subita da.. scorretti funzionari -
E tutto pe’vvia che.. ho osato pretende -
i miei diritti senza.. pagà la TANGENTE!
27 maggio 1999 - L’ANZIANO PIU VECCHIO
                            *******************************************

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0