PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Due ore prima della fine del mondo

Manca poco alla fine,
tutti gli stronzi se ne andranno
raggiungendo il confine
della vita e della morte.

Donne, uomini, bambini,
solo alcuni si salveranno
dagli imponenti turbini
che distruggeranno il mondo.

Sarò degno di vivere?
Porterò avanti la leggenda?
Forse tornerò polvere?
Io sarò abbastanza forte?

E sì, il tempo avanza,
chiunque al termine mi prenda,
non perderò la speranza
fino all'ultimo secondo.

 

l'autore Luigi Greco ha riportato queste note sull'opera

Nei tempi in cui ho scritto questa poesia si parlava molto del 21 dicembre 2012 come ipotetica fine del mondo, mi sono dunque immaginato le sensazioni e i pensieri di una persona poco prima della fine


0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 28/12/2009 17:26
    Alfredo, ho parlato di trasformazione. E lo ribadisco.
    Il nulla non esiste, magari solo energia, ma esiste. E per lui nulla cambia. Non sapeva si essere.
    Noi saremo atomi sparsi invece, , ma noi eravamo e sapevamo di essere.
    Capitemi.
  • Alfredo Caputo il 22/12/2009 13:13
    Comunque la poesia non è male, ha dei buoni spunti, anche se ci sono delle soluzioni e degli usi di termini che non mi piacciono molto.. quel "tutti gli stronzi se ne andranno" mi suona un tantino inappropriato nel contesto specifico, ed in un contesto poetico in generale, se non altro per l'uso del termine stronzi.. potevi usare, a mio parere, un termine ugualmente, se non più, forte, ma più efficace, profondo e d'impatto. In una mia poesia ad esempio ho scritto "Miriadi di barbari esseri".. certamente suona più elegante, in ambito poetico, senza per questo risultare meno forte, anzi, forse ancora di più. Ma questo è solo un mio parere. Poi quel "porterò avanti la leggenda?", ugualmente.. mm.. non mi sembra poi così calzante nel contesto della poesia. Mi sembra un'altra cosa buttata lì così, gratuitamente. Poi vabbè, per i miei gusti è troppo retoricamente esagerata.
  • Alfredo Caputo il 22/12/2009 13:07
    Max, per "fine del mondo" cosa intendi? Del nostro pianeta? Perchè se è questo che intendi non credo sia corretta la tua affermazione. Avverrà anche la fine del mondo prima o poi. Anche i pianeti sono destinati ad estinguersi, con tutto il sistema solare..
  • sara rota il 11/11/2008 14:55
    Mai perdere la speranza di essere migliori... la fine del mondo è ancor lontana, ma la vita propria merita di essere vissuta attimo per attimo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0