accedi   |   crea nuovo account

figuracce ortreoceano

Vorebbe da sape’ che c’è de male
a fa’ ‘ n comprimento genuino
se er novo eletto ar parlamento sale…
nun è peccato dije ch’è carino!

Ch’è arto…. l’avevamio visto tutti
‘n sellerone de ‘n metro e novanta
vedemo se ‘sta campagna da li frutti…
o er gallo ‘sta zitto…e la gallina canta!

Dietro ogni omo che sale ar potere
c’è sempre ‘na donna co li controcazzi
che nun a caso je sa’ para’ er sedere…
abbituata a fasse cento mazzi!

Pe’ quanto riguarda poi l’abbronzatura
sicuramente c’è stato ‘n malinteso….
nun j’hanno dato ‘na mano de pittura
e manco ha dormito sotto er lettino acceso!

A Roma sgranamo perle de saggezza
se dice da’ ‘mportanza alla bufera…
solo si soffia sopra a la monnezza
si passa su ‘n fiore….. nun cià valenza vera!

Bisogna vede come alita er vento
e chi opre bocca pe’ tira’ fora er fiato
(si è arto ‘n metro e sta’ sempre contento)
è’er solito presidente svarvolato!

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 12/11/2008 18:27
    Complimenti...
  • mariella mulas il 12/11/2008 13:14
    Sabrina sei un portento! Migliore canzone poetica non potevi scrivere.. Mi piace da morire e sono versi di perle di saggezza e ironia.. Voi romani, e con voi i napoletani, avete la gran dote di dire le cose vere facendo sorridere ma nel contempo riflettere. Complimenti sei stata meglio di Trilussa!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0