PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Carezza di velluto (2004)

Se ti potessi vedere... nel profumo dell'acqua di rose...
il cielo nel mio cuore diventerebbe celeste
dissipando le nuvole grigie
dell'amara nostalgia.
Risentire la tua voce...
abbracciare il calore del tuo sorriso,
stringermi alla tua allegria.
Tutto scorre veloce
e il mantello di raso bianco della vita...
non ha più calore per me.
Ti apprezzo nell'affetto
che vive negli occhi del padre
quando mi guarda...
e nella morsa di sentimento del fratello...
un inarrestabile onda di bontà
che bagna il mio corpo di vivida luce.
Non mi hai visto uomo...
un uomo che ama.
L'infame destino... ti ha rubato..
il desiderio di risvegliarti all'alba,
con la gioia di splendere e donarci colore.
Potrò mai sentire la tua carezza di velluto...
il tocco che era speranza
e non potevo afferrare?
Ora che ti vorrei ascoltare...
parlarti della mia felicità,
nell'ombra del vuoto.
Guidami... salvami dal male...
abbraccia il mio cuore per sempre
nella tua carezza di velluto.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • giuliano paolini il 15/11/2008 10:24
    se qualcuno ti salvera' non potrai percorrere le strade del pericolo e la vita mio caro e' assai carica di rischi solo il tuo cuore nudo puo' affrontarli e riderne a squarciagola

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0