accedi   |   crea nuovo account

Piangere (2006)

Lascia che le lacrime scivolino...
con il sapore acre del rancore
il violento ruscello di rabbia...
il fragile bisogno di tenerezza..
l'odore agrumato di dolcezza.
Non frenare ciò che la paura
ti fa sembrare debolezza.
Lascia che rincorra libera
il raggio di sole...
e sia riflesso di un emozione.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Aniello Nello De Vivo il 26/01/2009 16:32
    complimenti, bella poesia.
    Sono d'accordo anche con il tuo pensiero, anche se io non parogonerei le lacrime ad un raggio di sole. Ottimo l'ultimo verso, non potevi chiudere meglio.
  • sara rota il 17/11/2008 08:35
    io spesso paragono le lacrime a gocce di pioggia che scorrono lievi e solitarie sul viso di coloro che hanno scelto in quel momento, senza necessariamente ferirne i pensieri o le forme... bella poesia.
  • Cinzia Gargiulo il 16/11/2008 20:59
    Le lacrime possono avere un effetto catartico per la nostra anima e possono dare un senso di sollievo e liberazione, almeno è quanto succede a me.
    Il fatto poi che possano essere un segno di debolezza è solo un antico luogo comune che ci portiamo dietro, soprattutto gli uomini.
    Molto bella!
    Un :bacio:
  • Anonimo il 15/11/2008 22:48
    Rik,
    è vero non bisogna aver paura di piangere,
    quando si riesce a farlo, s' imparano tante lezioni di vita.
    Mi è piaciuta
    ciao
    Angelica
  • serena ricordi il 15/11/2008 16:11
    il rancore, la rabbia e anche il desiderio di vendetta, in certi momenti soddisfano la voglia di giustizia pe un evento doloroso non meritato. sono anche essi sentimenti che esprimono desiderio di attenzione e affetto mancato. bene mi piace.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0