PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La sveglia incantata (12 giugno 2008)

Quando ti svegli ed è già nuvoloso
ancor prima che tu alzi gli occhi al cielo...
ascolti il richiamo del sole..
nelle parole non ancora proferite.
Osservi un celeste svogliato di luce...
dimenticato nel sonno della notte scura..
bisbigliata di timide stelle.
I primi rumori non sono bagliori di vita
ma inconsapevoli lamenti...
di anime abbandonate
nel pozzo senza eco.
È così che cerchi di spiccare il volo
ma le ali sono bagnate di inespressa energia...
e stancamente sdrucite di non casualità.
Ma tu rincorri il sogno
di planare di torbide carezze..
nei fatati luoghi degli oltraggiosi desideri...
dove misteriose sinfonie
sono spartiti di trasgressive passioni.
Inquiete anime si colorano di nuovi sorrisi
per vestire di soffici indumenti i voli..
oltre i limiti della pazienza...
la dove regna un cuore che ti aspetta..
per ascoltare il tuo battito.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • nicoletta spina il 17/11/2008 22:34
    Dal cielo coperto e opprimente t'involi nel sogno che è rifugio
    e speranza. Come riesci ad esprimere sensazioni e desideri che anch'io provo... con bellissime parole.È bellissima!
  • suzana Kuqi il 17/11/2008 19:43
    bellissima
  • Rik Forsenna il 17/11/2008 18:59
    Grazie 1000 Martin... 1abbraccio anche a te!
  • Rik Forsenna il 17/11/2008 18:13
    Grazie Sophie... 1abbraccio...
  • Anonimo il 17/11/2008 13:56
    BRavissimo Rik
    è molto bella
    complimenti
    ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0