PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Piuma d'aquila (17 novembre 2008)

L'alba venata di rosso
partorisce bianche nuvole...
penetrate di profetico azzurro.
Una rivelazione..
velata di magica bionda luce...
accarezza di un sorriso
il risveglio dell'aquila.
Una piuma donata dal cielo
volteggia cantando...
il ricordo del suo sogno.
Quando proteggeva il cuore idealista
di un guerriero senza nome...
che respirava il suono del cosmo...
ma non riusciva mai a vedersi.
Come per incanto
la sorgente rispecchia
il segreto custodito...
mostrandolo ai suoi profondi occhi
nel suo coraggioso incedere.
Il cuore si tinge di verità
e protegge il battito...
con il calore...
delle sue piume taglienti
di sapiente stupore.
Nulla sarà più come prima...
l'infinito diventa il presente
che ti trasporta...
la dove nessuno...
può rubarti il respiro di libertà.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • suzana Kuqi il 18/11/2008 15:37
    molto bella
  • mariella mulas il 18/11/2008 13:51
    Ah! Che suggestivi versi... che profondi pensieri.. che seri pensieri.. Libertà è la parola magica che solo vivendo nel pensiero di ognuno di noi ha il suo scopo. E poetare come fai tu ne è l'esempio descrittivo. Poi la vita costringe a vincoli nel momento stesso che viene condivisa. Quindi solo l'intimo pensiero conosce la vera libertà.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0