accedi   |   crea nuovo account

Fuoco selvaggio (27 luglio 2008)

Fuoco selvaggio
che alimenti di incorruttibilità
il mio cuore...
libero da rugginose catene di ipocrisia...
e catturi i miei colori
con imprevedibile disegno di vita.
Voglio tingermi
del tuo calore...
che è riflesso dei miei desideri...
indomita passione
di spingersi oltre il visibile...
dove l'alba profuma di mistero..
e ti accarezza di magia.
La notte calerà presto
con la dolce sinfonia delle sue stelle...
trascendenti note di gioia
sulla tua pelle...
e l'acuto sguardo si inoltrerà...
nel profondo bagliore di una rivelazione...
che sarà un sogno chiamato amore.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • bruna lanza il 03/08/2014 11:48
    e il fuoco, eterno distruttore e fonte di nuova vita... complimenti
  • letizia salerno il 25/03/2009 22:54
    molto bella, complimenti...
  • Michelangelo Cervellera il 18/11/2008 20:52
    .. che il sogno sia infinito al calore del fuoco selvaggio.
    Bella poesia, fa sognare.
    Michelangelo
  • suzana Kuqi il 18/11/2008 15:30
    molto bella! la magia, il ponte tra il visibile e invisibile, dove cerchi la tua altra parte del'anima...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0