PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

IL RUSCELLO

Tu che dalla montagna
lentamente scendi,
quasi timidamente,
senza far rumore,
sei fatto di acqua limpida e fresca
e accogli chi dissetarsi vuole.

E mentre scendi,
correndo verso valle,
nel solenzio di tutta la natura,
si sente un mormorio, sembri felice,
sembra che tu canti.

Poi a valle, tra il verde dei prati,
che con l'acqua tua
fai sentire il profumo del grano,
della terra, del pane.

E sempre scorrendo
formando piccole cascate
ti avvicini ad un altro ruscello
e come in un abbraccio ti unisci a lui
formando un grande fiume
ti avvicini ad una immensa
distesa di acqua.

Ecco... ora la tua corsa è terminata,
ti puoi fermare, riposare, sei arrivato:
"Ora appartieni al mare."

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 17/08/2011 15:38
    Mi piace moltissimo sia le parole che il montaggio video e la colonna sonora. Complimenti!
  • Anonimo il 26/12/2009 20:18
    Belle le parole, belle le immagini che illustrano quello scrivi, azzeccata la musica, cosa altro dire molto bella
  • sabrina balbinetti il 19/11/2008 21:46
    bellissima questa storia animata del ruscello... molto ben illustrata, bravo!
    sabry

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -