accedi   |   crea nuovo account

trincea (1° guerra mondiale)

Tra le pagine della bibbia
conservo ancora le tue parole
incisive
consumate dalla lettura
che mi hanno dato la forza
e soprattutto il coraggio di non uscire
da questo melmoso cunicolo
per gridare forte al mondo

PERCHE'?

Magari avrei potuto morire da eroe
e non tornare insieme agli altri
come un rottame umano
con in testa il solito film...
dove
primi attori e comparse accatastate nella trincea
attendono che il Regista dia inizio al ciack!

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 08/12/2008 08:29
    Ciao Sabrina,
    una bella poesia per una guerra orrenda, é importante non dimenticare soprattutto per evitare di commettere lo stesso errore!
    Grazie per la poesia.
  • simona mugnaini il 20/11/2008 21:10
    Bella... mi hai fatto fare un salto indietro nel tempo... in un periodo di durezza e crudeltà... penso che hai colto bene gli stati d'animo dei soldati di trincea... leggendo sembra di trovarsi li in mezzo a loro... bravissima
  • Michelangelo Cervellera il 20/11/2008 20:29
    un massacro immane è stata questa guerra, che riesci a sintetizzare in pochi versi.
    Brava Sabrina.
    Michelangelo
  • libraio che legge il 20/11/2008 19:26
    Bella!!!
  • Marcello De Tullio il 20/11/2008 18:54
    È molto bella e significativa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0