PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Roma

Ogni passo è un’impronta,
ogni ombra un riflesso.

Capita senza tregua
di avvertire le voci e i sospiri
di chi è vissuto qui
in un tempo qualunque.

Ognuno è rimasto
come le pietre da sempre riusate
a ricomporre i palazzi e le case.

Cambiano solo i nomi e le lingue
ma ci sono tracce continue ovunque
da rincorrere cercando di capire.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Adamo Musella il 22/11/2008 11:31
    Quei passi sembrano suggerire un viaggio a ritroso, partendo da noi fino a tornare indietro nel tempo per ritrovare noi stessi, cioè quello che siamo stati... molto bella Cecilia ciao
  • VINCENZO ROCCIOLO il 21/11/2008 11:41
    Tracce ovunque, Cecilia, ed è vero. Chiunque visiti Roma ha proprio questa impressione, di trovarsi in una città senza tempo e senza confini, ed è bello sentirsi parte del respiro di esseri umani sconosciuti che hanno comunque lasciato un segno della loro presenza.
    Tu sei riuscita a creare questa atmosfera di presenza continua.
    Bravissima, Cecilia.
  • Paola Bonc il 21/11/2008 10:34
    Bella! e originale..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0