accedi   |   crea nuovo account

odore di delirio

Ride il mio sguardo
come dondolano i pioppi lungo
la strada:
ma cos'è quest'aria nera
che mi fa brillare le ciglia di solitudine?
Oh, tremare alla dolcezza del
silenzio,
per me, che adoro il lusso del nulla
nella sua veste sporca
di noia incerta!
Nell'interminabile ombra degli alberi
annegano i miei occhi.
Sembra quasi che il cielo
s'insanguini della mia follia.
Sotto il segreto di pallidi rami
le mie iridi vagano senza meta
dentro ad un lampo troppo tenero.
Temo sempre che tra i miei denti
si senta l'odore di delirio
e non voglio.
Nell'orizzonte lontano
vanno i miei sorrisi.
Ed il sole confuso,
grida.

 

2
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0