PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nello stesso modo

ed eccoci qua ancora io e te
nel più fanatico dei tempi moderni
sempre qua io e te
a vivere di tutto cio che ci passa
a non pensare alle situazioni
vincere guai come soldi alle macchinette
non ci serve credere in qualcosa
abbiamo gia' perso troppo tempo
storie trite e ritrite
ma alla fine cosa importa?
il soffitto che pesa sulla testa
una voglia di fuggire di mandare tutto a fanculo
ma senza rimorsi e senza voltare mai la testa
che cosa' sara' di tutte le sigarette che hai fumato?
niente
cosa sara' di te?
niente
è questa la risposta più semplice da dare
troppi interrogativi possono fare impazzire la gente
e stare zitti a volte serve, perche' l'aria è sempre meno
e la fatica sempre di piu'
ed eccoci qua ancora, senza parole, fiato, emozioni, vita
ancora e sempre nello stesso modo.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Sonia Di Mattei il 23/11/2008 20:35
    tutto è uguale, tutto immobile, non cercare risposte, far finta che tutto vada bene, non significa che va tutto bene, altrimenti non avresti scritto
  • giuliano paolini il 23/11/2008 15:58
    a volte e' necessario spostare la prospettiva a guardare fuori e' sempre o giorno o notte ma a buttare l'occhio dentro scopriamo sfumature sempre diverse e questo ribaltamento rende immediatamente differenti anche le viste oltre la finestra beh buona sbirciata attento pero' che l'interno spesso e' messo molto male (parlo per esperienza, e i primi tempi sono davvero duri)

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0