username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fine di un carnevale

Saranno ancora calpestati
i fiori di carne del mio cuore

un profumo acre
dolce pungente
irritante

L’eterno presente
stanco del ballo
su presenti incomprensibili

comico carnevale
universale

si strappa con unghie sanguinanti
la maschera da un volto senza tempo

appare un sorriso diverso
di un bambino mai nato

chi mai potrà amarlo

ha due occhi di Fuoco
ed una lingua di stelle!!!!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Ivan Bui il 25/11/2008 17:43
    ... i tuoi versi li devo sempre rileggere più volte... ma alla fine anche il carnevale...
  • Nicola Saracino il 25/11/2008 17:02
    Un visionario delirante, ecco cosa sei... uno che riporta al bambino mai nato la fiamma dello sguardo e l'arabesco cosmico del linguaggio universale. Chi potrà mai amarlo... Tu.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0