PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vivere o morire

Pallida luna, sei triste per la mia tristezza
il mare impetuoso schiaffeggia gli scogli
spruzzi di acqua salata, scivolano sul mio viso
non mi muovo di un passo, sono indeciso
è tanto tempo, che sto a tentennare
meglio morire, o continuare a vivere
intanto il sole sorge, spazza via la tristezza
forse il momento brutto è passato.

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • augusto villa il 10/12/2011 21:39
    La notte porta... l'urlo del tarlo... del "farlo o non farlo"... Poi svanisce, al primo canto di merlo...
    Oddio... speriamo sia sempre così... speriamo continuino ad esserci i merli nel mio cortile... -----
  • claudia checchi il 29/11/2008 23:27
    bisogna scegliere sempre la vita... anche nei momenti più bui... spero sia passato il brutto momento... piaciuta... ciaooo.
  • Ugo Mastrogiovanni il 28/11/2008 14:07
    Un dubbio amletiano ben espresso e partecipato, meglio risolto con quel <forse il momento brutto è passato>.
  • Dolce Sorriso il 27/11/2008 16:18
    piaciuta
    un bacio
    ciao
  • Riccardo Brumana il 25/11/2008 22:06
    metafore poco originali... ma sempre d'effetto. piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0