PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Alkaid la settima stella del Nord

Un antico monotema
nomade
errante
alle porte
d’un freddo inverno
del cuore

rompe
la monotonia
l’incanto
di qualche fiocco
in candida neve

Magia
sempre
imbiancante
l’anima mia

di gioia
bambina

Starei sempre
a letto
sotto
questa coltre
d’immacolata purezza

quasi in letargo
in un bara di luce

Sognando
Amando

Volando
nell'aquilone
della mia magica
Stella mediterranea
dell’Orsa maggiore

Il pigolio pulcino
di un perno celeste
in candela

lacera
arando la notte

nel sorriso bacio
d’una immensa raggiante stella polare!!!!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Andrea Pinto il 22/05/2009 17:40
    semplicemente bellissima... poetica e struggente!
  • giuliano paolini il 28/11/2008 08:12
    raffinato cesellatore
    a te di certo non serve nessuna social card
  • Ezio Grieco il 27/11/2008 12:59
    .. vincè, mi piaci di più quando sei... spontaneo; non è che ti sei messo a ricercare termini ad effetto?
    .. comunque ti leggo sempre e resti sempre di altra... categoria.
    clezio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0