accedi   |   crea nuovo account

Il mondo che ci circonda

Se il mondo è sempre più egoista
anzi la gente, è sempre meno paziente
diventando sempre più indolente
forse un motivo c’è ed esiste.
Pressa ognuno di noi nella nostra mente
rendendola schiava del mondo che ci circonda
è nell’aria che respiriamo
è nell’acqua che beviamo
È nei discorsi che facciamo.
Ci attanaglia, ci sovrasta, ci manipola
come marionette o burattini
come un puzzle da assemblare.
Nulla più ci appartiene
nemmeno il sangue che scorre nelle vene
siamo come un barca che risale il fiume
remando controcorrente.
Abbiamo tutto... o forse niente.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 06/06/2011 17:59
    Triste...
  • giuliano paolini il 29/11/2008 08:54
    e' lo spazio che si fa sempre più soffocante e le situazioni e le persone che riescono a crearci orizzonti più ampi sono rari, la strategia vincente e' quella che parte da noi dobbiamo dedicare un po' di tempo a dilatare lo spazio vitale che ci circonda con l'amore della madre e la tenacia dell'esploratore
  • Anonimo il 28/11/2008 22:23
    Riflessione che tocca molti di noi.
    Non siamo mai contenti, forse perchè siamo convinti di avere tanto, invece, forse non abbiamo la cosa più importante...
    Ciao
    Angelica
  • giuliano paolini il 28/11/2008 17:10
    e' il magico dell'esserci, puoi sempre decidere di fare qualcosa altro oppure no
    forza e miseria dell'uomo, la fatica della costruzione e' sempre più dura del lasciare che le erbacce divorino pian piano il tutto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0