PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ricordi d'estate

Se soltanto potessi parlare di te,
parlar di noi due,
di quel che siamo stati allora,
nel poco tempo che siamo durati!
Mi manchi.
Perché nel buio di questa solitudine cieca,
impazzisco.
Ma lo sapevamo che sarebbe finita la nostra storia,
in un soffio di vento novembrino
che in un secondo trascina con sé la rachitica foglia gialla.
Perché son le cose più belle che hanno vita più breve
nate dal vigore del fuoco forzuto e giovane,
consumate nella cenere fredda e vecchia.
Una passione intensa,
breve, fatta di due cose sole:
il mio cuore e il tuo.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • DOMENICO FRUSTAGLI il 26/05/2011 22:14
    Tristemente bella.
    Il ricordo di un'estate che è ancora vivo dentro il cuore.
  • Sara Fiaschetti il 21/02/2009 09:13
    Ogni tanto una bella poesia!!! brava! mi capita di leggere certe schifezze su questo sito... Questo tuo ricordo d'estate mi è piaciuto molto.
  • Riccardo Barletta il 01/12/2008 09:38
    come hai commentato la mia poesia <<le passioni più forti sono quelle impossibili>> io credo che gli amori fugaci ed intensi siano in grando sia di segnare l'animo con il rammarico di un passato finito, sia fagli spiccare il volo per quello che si è vissuto con il desiderio di riveverlo di nuovo in maniera più forte e più passionale. Bella poesia sei molto brava ciao
  • giuliano paolini il 29/11/2008 08:43
    a volte abbiamo la sensazione che qualcosa che stiamo vivendo e' come sospeso in un alone di mistero e non ci appartiene in qualche modo siamo arrivati in uno spazio sacro e tutto cio' che tale e' ha una dimensione e una dignita' cosi' lontana dal nostro possibile controllo che improvviso si dilegua cosi' come era giunto.
    l'esercizio quotidiano ci permette di capire che tutta la vita e' cosi', non ci appartiene come un balocco acquistato al negozio e se riusciamo a entrare nelle situazioni con questo spirito tutto diviene luce e profumo che svanisce quando allunghiamo le mani per impadronircene
  • Carina Defilipe il 29/11/2008 00:19
    immagino che sia veramente cosi... brava!
  • Anonimo il 28/11/2008 22:15
    Un'amore che avrà nel tempo un dolce ricordo.
    Ciao
    Angelica
  • Carina Defilipe il 28/11/2008 20:01
    Ha molta forza quello che dici, pero se permetti un umile suggerimento credo che se le frasi gli spezzi un pochino o le dividi daranno più armonia... Provaci e vedrai!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0