PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

pesimismo

La flor se marchita,
las hojas se secan,
los sueños se estrellan,
Burbuja revienta...
y mis manos tiemblan.

Quisiera ser nube,
quisiera ser viento,
quisiera ser ala,
pero no sè partir...
y mis piès estàn atados
a la raìz invisible
que no me deja escapar...

Mi llanto ya no tiene làgrimas,
mi corazòn late penas.
Pienso en ser otra
y otra cosa no conozco
que esta forma de sufrir.

__________________________


Pessimismo (traduzione)

Il fiore marcisce,
le foglie si seccano,
i sogni s'infrangono.
Esplode la bollicina...
e le mie mani tremano.

Vorrei essere nube,
vorrei essere vento,
vorrei essere ala
ma non so partire
e i miei piedi sono legati
alla radice invisibile
che non mi lascia scappare.

Il mio pianto è senza lacrime,
il mio cuore batte pene.
Penso di essere un'altra
ma un'altra cosa non conosco
che questa forma di soffrire.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • francesca morosi il 16/01/2010 20:06
    mi piace mi piace che bella! Fx
  • Carina Defilipe il 05/01/2009 22:17
    Anna: Forse non ci credderai ma sono una persona molto sorridente... Ma irremediabilmente malinconica... Cmq grazie de la tua solarità, fa sempre bene. Baci Carina...
  • ANNA MARIA CONSOLO il 05/01/2009 14:37
    Ehi Carina... non permettere al pessimismo di rubarti il sorriso ok?
  • Carina Defilipe il 04/01/2009 19:40
    Grazie ragazzi per i vostri commenti, a volte arrivo in ritardo ma ci sono, e vi leggo con molto interese... Spesso abbiamo momenti d'alto e basso. Quello fu un momento molto in basso... (scusate il mio "itagnolo) Carina.
  • ANNA MARIA CONSOLO il 04/01/2009 17:04
    Vorrei essere una lacrima di sorriso e brillare sul palmo della tua mano... per te!
  • Maria Gioia Benacquista il 02/12/2008 11:56
    Tristezza e pessimismo.
    Siamo prigionieri in un mondo di rassegnazione e con le ali spezzate che non riusciamo più a volare.
    Bella espressione di un'angosciosa realtà e della fragilità dell'essere umano.
  • Dolce Sorriso il 01/12/2008 23:45
    wow che meraviglia
    piaciuta
  • Donato Delfin8 il 30/11/2008 15:29
    bellissima! Grazie
  • Carina Defilipe il 29/11/2008 13:25
    Grazie Giuliano, apprezzo il tuo commento, in effetti le parole migliori sono quelle della nostra nascita... La traduzione perde un po, o forse per che certi stupendi aggettivi in italiano ancora mi sfuggono.
  • giuliano paolini il 29/11/2008 08:38
    in spagnolo suona cosi' dolce e in italiano diventa amarissima, forse perche' quello che ci e' lontano in qualche modo ci arriva con una strana melodia e' come quando ci raggiunge la notizia di una disgrazia lontana non fa cosi' male come una sbucciatura nel nostro ginocchio
  • Carina Defilipe il 29/11/2008 00:24
    forse è cosi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0