PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'ultimo giorno d'estate.

Il sole
ormai rosso
s'insinua
fra le acque
del placido mare.
Sulla sabbia
le orme dei vostri passi,
prima distanti,
sono adesso vicine.
E mentre l'orizzonte
spegne in un abbraccio
l'ultimo giorno d'estate
un'onda ruffiana
bagna in una carezza
il tuo primo giorno
di primavera.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Dolce Sorriso il 01/12/2008 23:55
    sei ok
    bravooooo
  • emilio tasca il 30/11/2008 23:04
    È bello sentire che altri provano quello che tu vuoi mettere nei tuoi scritti.
    Grazie Marilena.
  • emilio tasca il 30/11/2008 23:02
    Grazie Simona. Ora che ti ho scoperta ti vado a leggere. Ciao.
  • simona mugnaini il 30/11/2008 22:13
    Bellissima immagine, emilio. Sembra di osservare un quadro ma stavolta fatto di parole... Mi è piaciuto "l'onda ruffiana", rende l'idea all'istante... bravo e complimenti, poesia molto efficace e bella.
  • emilio tasca il 30/11/2008 10:25
    Come sempre i tuoi commenti mi fanno piacere. Grazie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0