PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sogno d'ali

Immaginiamo d’immaginare l’inimmaginabile
nell’immagine di un’immaginetta.
Immaginiamoci d’immagazzinarla fra le magagne
nel magazzino del mago
con i magazzinieri dei grandi magazzini
soggetti a ragazzate di ragazzini
nelle gite organizzate da organizzatori organizzati che
organizzano l'organizzabile.
Immaginiamo voluttuosi volantini volare
di propaganda propagati in aeree propagazioni
da un propagatore propagandato
per la cosmesi cosmica
da Cosimo, cosmonauta cosmopolita.
Così il pandemonio
di pangialli e pampepati, pandori e panettoni
alla panetteria di un panettiere premunito
di prerogative e premure preconfezionate
preludio alla pregustazione
di prematuri premolari
premio prenatale prestigioso prenotato
da un presidente in prestito che si presti a
prestazioni prestabilite di presenza
prestando prestigio al pasticciere e ai suoi pasticci.
Immaginiamone i pezzi, pezzettoni e pezzettini
in pezzature tra le pezze di un pezzente sordido
che sorpreso sorride, sospeso nel sospetto
e sospira, sostanzialmente, per sostare
immaginando, un poco più in là…

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

17 commenti:

  • Ada FIRINO il 18/02/2009 15:07
    Acci! Come ti sei spremuto il cervello, Augusto per questo concatenamento di parole. La vita, d'altronde è fatta di concatenamenti, di fatti collegati e conseguenti. Ma che fantasia, però!
  • Anonimo il 10/12/2008 21:16
    un'affascinante Torre di Babele..
    gira... gira...
    spettacolare!!!!
  • Ugo Mastrogiovanni il 08/12/2008 10:59
    Molto interessante.
  • Adamo Musella il 05/12/2008 22:44
    Un giro affatto irrazionale per questo confuso paesaggio sociale cui nostro malgrado ci siamo forse troppo abituati... allora una scossa di verve letteraria ci fa riflettere... ricordi il Futurismo e il suo manifesto... da cineteca Augusto un grande abbraccio amico
  • Alcibba il 05/12/2008 14:52
    ma che c... significa?
  • laura cuppone il 04/12/2008 22:29
    unico e fantasioso...
    dolce augusto

    Laura
  • terry Deleo il 04/12/2008 22:17
    Ma è straordinaria! hai giocato con le parole stupendamente, una lettura deliziosa Sommo!
    Bravissimo
    terry
  • Alessio Cosso il 04/12/2008 16:32
    ... un gioco di parole, si; ma un gioco di parole che ha una profondità inaspettata, insospettabile.
    bella, molto bella la chiusa.
    ciao ed a rileggerci
  • Anonimo il 04/12/2008 16:00
    Non sei normale...
    ma mi piace la tua anormalità
    ciao caro amico
    che gioco di parole e che sensazioni devi aver vissuto...
    non è che hai fumato una canna?
    ahahhaha
    sei forte Augusto
    hai sospirato e respirato un pochino vero?
    come quando io vado dinanzi al mio amato mare.
    Mi piace immaginare d'immaginare l'inimmaginabile.
    Ciao
    Angelica
  • Dolce Sorriso il 04/12/2008 12:13
    bye bye
  • Cinzia Gargiulo il 03/12/2008 21:29
    Sei troppo forte Augusto!! Mi hai fatto sorridere di gusto con questa poesia che rivela abilità nel giocar con le parole ma anche fantasia e estro poetico.
    Ha ragione Adamo, sei Sommo!!
    Un bacio.
    (UFF!!... ... hanno tolto la faccina che dava i bacini, la mia preferita)
  • Dolce Sorriso il 02/12/2008 23:45
    bella e diversa...
    hai oropio una bella testa
    bravo!!!!
    un abbraccio
  • Riccardo Brumana il 02/12/2008 22:15
    mi piace come hai saputo giocare con le parole.
    poesia inebriante.
  • Vincenzo Capitanucci il 02/12/2008 21:33
    Immaginiamo un mago.. che per magica magia... cambi le pezze a un pezzente... facendolo diventare un re del suo regno.. regnante...

    Molto piaciuta.. un piacere.. leggerla...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0