PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

"Movida"

Sono un Uomo muy caliente
il mio regno è la "movida"
tutti predatori e prede
nei locali della "vita"
dove il motto è "trasgredire"

Litri di alcol, fumo, sniffi,
occhi dolci, goderecci,
patte gonfie
strusci osceni
nel fervore degli approcci.

È il credo dello "acchiappo"
tra un Tango e una Lambada
la Libido cresce e impera.
Con la Capa ormai strafatta
chi "respira" è già una preda.

La "movida" non è cuore
è soltanto droga e sesso,
è nottata di godurie.
Stai però sempre in campana
o nel letto avrai "Lussuria"

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Ezio Grieco il 04/12/2008 11:16
    .. ok, ne prendo atto...
    Grazie per averla letta.
    Ciao Claudia
    mikelus
  • claudia checchi il 02/12/2008 16:30
    mi trovo in piena sintonia con il commento fatto da sophie... ciao.. Claudia...
  • Ezio Grieco il 02/12/2008 12:31
    .. cia sophie, hai ragione, però come la rappresentavo la "movida"se non fossi stato crudo? Ho seguito un programma di Emilio Fede, un giornalista Italiano, che tratta la vita di notte nelle città, con le varie sfaccettature; ho preso spunto da quella trasmissione, ed il giornalista metteva in risalto proprio le trasgressioni di "movida" e penso di averle... rappresentate fedelmente.
    Grazie del commento
    mikelus

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0