PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quando mi farò avanti

Non oltre temo
la solitudine
per la coltre di cielo
che mi dimora avida
e soggioga il ragnato lume
ancora vivo dentro me
e soggiacio all' ottusa fuliggine
della mia colpa cardine

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 20/01/2009 17:28
    Davvero bella... concilia un significato intenso e commovente con una forma che definirei sublime. Complimenti!!
  • Anonimo il 11/12/2008 14:32
    non temere mai la solitudine
    finchè avrai per coperta un cielo
    e solo la vita... può sopportare la solitudine che fagogita.
    mi piace... bella!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0