accedi   |   crea nuovo account

Musica Maestra

Crollano
i muri

le maschere
di ottone
martoriate
dalla notte

in variopinte
note vivaci

risorgenti
dalle trombe squillanti delle tombe

All’alba
gli Amanti
sono vestiti
da pochi stracci
di luce

consunti vitali raggi
della loro amata
appassionata
traslucida pelle

baciati
bruciati
dalla fulgida chiave del Sol

Colano
nude
in oro fuso

liberanti
dita

in avorio
d'ossa
scintillante

sul piano
a coda
dell’infinito
Amore

risvegliando
piacevoli
tasti melodici

nel dono

12

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • mariella mulas il 04/12/2008 09:52
    Ti scopro ora Vicenzo.. forse ti ho letto altre volte ma non come in queste ultime tue poesie.. Sono versi favolosi.. versi che incantano.. Sono strabiliata del tuo talento. Complimenti ancora e ancora.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0