username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Come uno scoglio d'inverno.

Come uno scoglio d'inverno,
senza tepore ne risa,
ricoperto sino allo sterno
da cavalloni e vento,
che gelido riscalda
la sua superficie, e fermo
resta li'...
come uno scoglio d'inverno.

Un timido sole lo colpisce,
preannunciato calore,
ma ad un tratto svanisce
e nuovamente il tepore,
va via e il vento lo sostituisce
e lui resta li...
come uno scoglio d'inverno..
.. come uno scoglio d'inverno!

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 04/12/2008 12:14
    Una bella metafora per descrivere solitudine e tristezza che faticano ad allontanarsi.
    Bravo.
    Ciao.
  • mariella mulas il 04/12/2008 11:09
    Hai reso molto bene la sensazione di fredda immobilità.. ma nel contempo è, a mio parere, una visione di solitudine che pur attraversata da varie situazioni positive o meno, lascia il senso di impotenza. Molto bella e malinconica.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0