accedi   |   crea nuovo account

saturazione

[quando il sale non si scioglie più
e l'acqua si ribella con la saturazione,
forse è il momento di svuotare il bicchiere
e riempirlo di un acqua ancor limpida... ancor innocente.]





qualche volta penso alla noia,
com'è che può essere definita...
son forse noiosi spenti impiegati
che nel tempo libero trovan gioia
(o sollievo)
in attività come l'archiviare
maniacalmente camice in ordine
di colore e tessuto.
lo sono le vecchie vedove
che raccontano d'amore e nipoti
perse nei ricordi, mostrando foto.
la noia potrebbe essere non pensare,
non accorgersi del chiar di luna.



forse ogni cosa fatta troppo,
porta alla noia.

...


(giornate in cui i pensieri
mutano di minuto in minuto.
luce che al mattino filtra
dalle appanate finestre.
ancora fioca.
inprigionati in una stanza
odore d'amore o di pane appena sfornato
colori, pioggia, nebbia.
ed in un'istante tutto acromatico.
spento.
misteri che diventano paure
ed incomprensioni, che presto
si trasformano in sorrisi simpatici,
poi pornografici.
e nell'esplosione di luce,
mentre la vita riprende,
rimanere a letto.)

...

12

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Rinaldo Pauselli il 16/12/2008 14:13
    se chiuderò gli occhi cosa succederà? vedrò qualcosa che non c' è? sentirò cose che prima non sentivo? o forse, se solo alzassi gli occhi ancor chiusi, potrei vedere allora l' altra faccia della luna?...
  • Donato Delfin8 il 11/12/2008 20:45
    Belle riflessioni! grazie
  • Vincenzo Capitanucci il 05/12/2008 21:48
    Saturazione... cambia l'acqua delle tua vita... e mangia bocconi universali...

    Molto riflessiva.. riflettente... piaciuta...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0