PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Verso la città che muore

Ammirando un sortilegio
son caduti gli occhi,
i passi mossi a calpestar
la morbidezza di coppe verdi
tonde
come seni voluttuosi s'un grembo
erboso, smerigliato
pulsa
la virilità esplosiva degli alberi
vecchi, belli e fieri
irti come capezzoli
s'ergono a sfiorar le nubi
un moltiplicar di fiori dipinti
incidono lo sguardo e l'aria
s'ubriacano i sensi di profumi e tinte.
La natura
è il racconto d'una fiaba
dolce, erotica
spregiudicata
punge gli occhi
punge il cuore
freme, preme e intrappola
il braciere di fuoco
che lambisce questa terra,
sprigiona lingue di fiamme
fascia i corpi nel levarsi
a palpare la schiuma del cielo
legati noi
dal filo d'acciaio
dell'amore solo prigionieri.
Camminiamo così
nudi, puri
accarezziamo l'anima
di questo regno, muscato terreno.
E le nostre bocche chiuse
in un biblico silenzio
ammirano un sortilegio.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • miryam maniero il 10/05/2007 10:33
    grazie MD L... per averla colta...
    a dirti la verità non mi viene mai di guardare al voto, mentre sono importanti i commenti... perchè fanno cogliere un po' della propria intimità.. e non è facile..
    a rileggerci un caro saluto
  • MD L. il 08/05/2007 23:43
    Bella, si legge un forte amore per la natura vista come esplosione di vita, colori, profumi. Trovo stupenda la frase " La natura
    è il racconto d'una fiaba
    dolce, erotica
    spregiudicata"Come dice l'altro commento si deduce dal voto che la mamma dei cretini è sempre incinta. Un caro saluto
  • augusto villa il 31/03/2007 14:19
    Come mai una media così bassa?... ti ho dato 10 per senso di giustizia, ma non ho cambiato un granchè...
    Bella la poesia e bello il contenuto... Ciao!... e brava!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0