PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

[Senza titolo]

La nebbia alza il bavero
E se ne va lungo la banchina
Fumo stantio avviluppa occhi neri come buchi
Barbe incolte graffiano stoffe lise di Marsiglia
Puzzo di urina su un fondale di bestemmie a tutta voce

Sono qui a rollarmi un attimo di lucidità

Tanto non partirò nemmeno questa volta

La strada è libera si, ma io forse no

Che cosa aspetto, ancora, fino a domani?

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 07/12/2008 05:39
    Stupendo rollare... in attimi di lucidità...

    Riconosco certi lati di Marsiglia...
  • nemo numan il 06/12/2008 22:51
    aspettiamo sempre il domani
  • laura cuppone il 06/12/2008 22:35
    stoffe lise di Marsiglia...

    ...
    rollare un attimo di lucidità..
    tutto questo rivela... la tua attesa...
    laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0