accedi   |   crea nuovo account

La dracma perduta

Cerco, ricerco,
tra carabattole
di mia casa,
la mia dracma perduta.
Il mio rabbioso cuore
fa avvizzire
fiore di speranza.
Mi fermo,
riguardo
i miei illusori possessi.
Improvviso,
impensabile pensiero
mi afferra,
mi vince.
Decisa riaccendo
lampada di perdono.
Si frantuma
l’amara catena di rancore.
Risplende il mio cielo
di pacificata luce
e ritrovo,
inattesa,
la mia dracma smarrita.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Rosarita De Martino il 08/12/2008 19:52
    Cara Fiona, ti ringrazio per il tuo commento, ma io non so come "rivedere" la poesia, in quanto essa vuole esprimere un mio stato d'animo e ti confesso che per riaccendere la lampada del perdono mi sono bruciacchiata le dita, ahimè! Spero che fra tutta la mia ampia produzione poetica tu possa trovare qualche poesia che ti piaccia. Con simpatia Rosarita
  • Nicola Saracino il 08/12/2008 13:53
    Il dono autentico è inatteso. Squarcio di verità
  • Cinzia Gargiulo il 08/12/2008 12:57
    Bellissimo questo riaccendere la lampada del perdono.
    Brava!
    Un abbraccio...
  • orazio serra il 08/12/2008 12:35
    Complimenti Rosarita... bellisima poesia... Orazio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0