PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Neve di agosto (22 giugno 2008)

Ombre e raggi di sole si rincorrono
nell'interdetta anima...
sfiorandosi di tensione
e scrivendo i loro desideri...
come impronte sulla neve di agosto.
In questa strano richiamo
al docile mistero...
un consiglio diventa la giusta risposta
al dilemma di un estraneo..
ma si trasforma in sconcertante domanda...
ai tuoi occhi non più spettatori.
Forse per vedersi bene dentro
dovresti guardarti da fuori con disinteresse...
per scivolare lungo i fianchi di pesi leggeri.
E sorridi così di questo facile inganno
ma che si fa arduo però...
quando l'ultima lacrima fa capolino...
e scopre un altra piccola parte di te
che non puoi comprendere all'istante.
La neve di agosto si è ormai sciolta...
e una leggera brezza
sorvola distaccata...
la tua vecchia impronta.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • naida santacruz il 15/12/2008 16:49
    Proprio come un velo che si squarcia all'improvviso e su quel viso, se ci facciamo attenzione noteremo ancora una lacrima d'amore scivolata nel silenzio.
  • Vincenzo Capitanucci il 10/12/2008 01:28
    Meravigliosa poetica.. di una lacrima... nel viaggio di un viso... su guance senza fine...

    Complimenti... Rik... una corsa... su innevati campi.. in Agosto... sciolti.. dal calore.. di un cuore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0