accedi   |   crea nuovo account

Qualcosa di nuovo

ormai è buio, non si vede nulla
la giornata è scappata
rincorsa dalla solita routine
condannata ad una esistenza sempre uguale
tutti i giorni
il sole sorge, il sole tramonta
tutto tramonta...
nel silenzio e al freddo
di una stanza cupa,
che non ha più vita
al suo interno,
solo follia e paura
paura di esitere
di poter vedere una nuova giornata
con nuove possibilita'
e senza la morte in ogni secondo
una giornata che abbia la vita
nella sua forma migliore
ma tanto poi il meglio cos'e'?
Tutto, ancora, non è stato deciso
parole e barlumi di merda
verita' pagate a suon di frustate
e tanta tanta cattiveria
pericolo imminente per il tuo controllo
la tua serenita' minata da ogni piccola azione
malefica tentazione
parole su carta per dissanguare la tua schifosa macchia nera
il malore cronico che scende e sale, e scende e sale
riscende e sale
ma è sempre cosi'
una corsa estrema
acceleratore schiacciato
sempre
fino allo schianto

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 28/01/2012 20:13
    questo è proprio il mio genere di poesia... molto bella!
  • Ugo Mastrogiovanni il 10/12/2008 14:16
    Gradevolissima.
  • Vincenzo Capitanucci il 10/12/2008 01:24
    Amarezza di un giorno.. in un succedersi di giorni... che non portano mai.. veramente niente.. di quell'atteso nuovo... che sembra quasi non esistere.. ma che io cerco a fondo... in una corsa folle di me stesso...

    Piaciutissima.. una frustata...
  • nemo numan il 09/12/2008 21:45
    bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0