username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Notturno di Chopin

Facciamo un gioco.

Tu mettiti al piano e fai finta di suonarlo.
Io mi distendo sul tappeto,
ad occhi chiusi;
voglio sentirla penetrare quella melodia.
So già che suonerai quella.
E spegni quella maledetta sigaretta!
Questo odore acre nella stanza mi confonde le idee,
e non riesco a percepire le note…
Spegnila,
e con essa spegni il fumo delle paure,
e l’asma dei ricordi
che ti hanno intasato i sogni
e non ti fanno assaporare
il profumo di questo momento.

Impara a sognare, e suona.

Si, già vedo quelle dita
come comandate da Dio,
i tasti neri come scarafaggi
ballano impazziti….

C’è tempo per tornare nel paese delle illusioni,
dove gli specchi ti danno solo il riflesso
dell’abito più bello,
e del brufolo nato all’improvviso…
Dove baratti il tuo cuore
per un pugno di denaro.
Dove la famiglia è una prigione,
e la pineta in città
una siringa di evasione.
Dove spesso l’amore fa rima con godimento
e di piacere a pagamento.
Dove i bambini non imparano a giocare,
ma dal suo aguzzino, scappare.
Dove una pillola colorata
è venduta come se facesse le magie di una fata.

Non posso più ascoltare, questa bandaccia di strumenti scordati,

Puoi iniziare a suonare per davvero.

E sul “Notturno” di Chopin”
voglio fare l’amore con te.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Emanuele Perrone il 27/08/2011 14:42
    molto carina la poesia... certo... il notturno per fare l amore!!!!!!... complimenti...
  • Giusy Lupi il 16/01/2011 00:21
    Facciamo un gioco...
    Puoi iniziare a suonare per davvero...
    Piaciutissimo scritto, nella lettura, si sente una musica,
    molto dolce.
    Complimenti.
    Giusy
  • simona mugnaini il 24/05/2010 22:43
    è uno dei miei scritti a cui sono particolarmente legata... grazie
  • ignazio de michele il 24/05/2010 22:34
    imperativa, ma molto bella.
  • Anonimo il 01/09/2009 09:30
    Molto molto bello...
  • laura cuppone il 05/04/2009 19:36
    il notturno..
    bella base per l'amore...

    ciao Laura
  • Vincenzo Capitanucci il 01/02/2009 09:23
    Bellissimo notturno... fra siringhe di pineta... ed assurdi brufoli... nati all'improvviso...
    Una melodia che scorre... fluida... come un fiume in Amore...
    Bravissima... un Chopin... Chapeau...
  • Dolce Sorriso il 02/01/2009 14:50
    quante belle emozioni... wow
    brava
  • simona mugnaini il 17/12/2008 18:39
    Grazie a tutti per i vostri commenti, cerco di dare emozioni e stimoli per la riflessione...
  • VINCENZO ROCCIOLO il 11/12/2008 08:57
    Il contrasto tra un'anima affamata di cose belle (la musica, il pianoforte, Chopin), un'anima che cerca rifugio nelle melodie notturne e nell'amore, e il mondo esterno, quello chiuso fuori di noi, un mondo sempre più materialista, dove regnano droga, prostituzione, pedofilia, e quel denaro che riesce a corrompere tutto.
    Il tutto scritto con grande originalità e grande passione, perché frutto di sentimenti e ispirazioni profonde e vere.
    Ancora una volta una bella poesia, Simona. Sei molto brava.
  • Marco Vincenti il 11/12/2008 08:35
    Esprime un msg profondo contro questo mondo sempre + materiale. Piacevole lettura
  • Anonimo il 10/12/2008 23:22
    Simona, sei bravissima
    mi piace il tuo scrivere
    ciao
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0