accedi   |   crea nuovo account

... volevo solo amarti...

Quel tuo sguardo distratto e innocente,
che fissava un cucciolo giocare sul prato,
quel tuo sorriso un po stupito un po malizioso,
il nostro gioco di sguardi e fu amore…
nulla mai l’ha scalfito,
inossidabile come il primo giorno,
inseparabili,
instancabili,
non so piu quanto le nostre bocche abbiano riso,
si siano baciate,
si siano nutrite di nettare d’amore,
il nostro amore,
ogni cosa fatta insieme,
ogni cosa era incompleta se non fatta insieme,
mangiare il gelato sulla spiaggia,
passarti il dito sulla fragola appoggiata sul labro,
vederti ridere mentre mi schizzi con le onde del mare,
rincorrerti,
abbandonarci sulla sabbia,
aspettare il tramonto,
baciarsi al buio,
avere tutto dalla vita,
avere noi,
capire la parola felicità,
viverla,
condividerla,
amarsi… null’altro.
La malattia,
la scomparsa,
l’intero universo è diventato in bianco e nero,
tre quarti della mia persona giacciono li accanto a te,
un quarto è la vigliaccheria di morire,
pure l’agonia di vivere,
non sono li giù con te,
non sono nemmeno qua sulla terra,
sono nella terra di nessuno,
la mia anima si è fermata tra la vita e la morte,
tutto finisce.
Il sipario scende,
l’incantesimo maledetto prevale sulla fiaba,
la vita non ha altro da offrirmi,
non voglio altro dalla vita,
volevo solo amarti mio piccolo angelo…

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Evelyn Di Maio il 10/03/2011 17:20
    Semplicemente stupenda. È dolce e struggente, tenera e incredibilmente triste. Come si svolge, la contrapposizione fra i due momenti, le immagini che usi è secondo me tutto calibrato alla pefezione.
    Spero solo che il dolore profondo che traspare abbia trovato almeno un po' di sollievo adesso.
    Complimenti ancora.
    Eve
  • salvo ragonesi il 19/11/2010 11:23
    straziante di un amore vissuto a metà enon finito molto intensa brava
  • Giacomo Scimonelli il 14/10/2010 04:47
    struggente il finale... scritta con un amore e dolore immenso... semplicemente una poesia e versi sublimi...
  • anna rita pincopallo il 23/10/2009 11:02
    molto tenera ma anche terribilmente triste, difronte ad un evento in cui sei solo spettatore e non puoi fare niente.
    un forte abbraccio so che non è semplice accettare che la vita continua...
  • ANNA MARIA CONSOLO il 26/12/2008 19:06
    solo... una lacrima... ho condiviso!
  • Free Spirit il 12/12/2008 12:47
    Una volta che si è arrivati a capire cosa voglia dire la parola "Felicità" e poi all'improvviso non riuscirne più a comprenderne il significato è come se la vita perdesse tutti i suoi colori e la nostra anima si smarrisse in una solitaria triste terra di nessuno. Ma credo che la vita per quanto sia imprevedibile e sorprendente abbia sempre qualcos'altro di bello da offrirci, anche se certe cose non potranno mai essere rimpiazzate. complimenti per la poesia
  • katia gambaro il 12/12/2008 09:10
    Un bellissimo velo di tristezza...
  • Cinzia Gargiulo il 12/12/2008 08:06
    Bellissima e struggente.
    Coraggio!
    Ti abbraccio.
  • nemo numan il 12/12/2008 06:21
    bellissima
  • Vincenzo Capitanucci il 12/12/2008 04:16
    Se hai occasione Paolo... leggi Addio.. di Nemo... è proprio sotto la tua poesia... sono così vicine...

    Un caro Saluto... con stima...
  • Vincenzo Capitanucci il 12/12/2008 04:09
    Bellissima... rovinosamente struggente.. dall'innocenza di un Amore cucciolo... di avere noi.. di essere noi.. con tutta la feilcità che comporta.. anche nelle cose più semplici... la fiaba.. finalmente vissuta..
    al sipario che scende.. in una realtà assurda di separazione.. dove non si trova più voglia di vivere.. se non in quel ricordo.. che nessuna mano ghiacciata.. può strapparti dal Cuore..
    Molto sentita... Paolo...
    Un abbraccio.. con affetto..
    Vincenzo..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0