username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Urlo nel respiro che non c’è…

Grazie destino della dolce magia che
nell’anima mia sta navigando ora,
nel silenzio di luce al freddo gelo di rugiada.
La vita non sei per me,
amara morte, lo è per te!
Non così…non così, bambina mia,
non andar via…ascolta!
La luna si specchia nella tua mano,
dove c’è il lontano dolore
e il cielo si nasconde dietro il buio
del suono del mio amore.
Appoggiati a me,
così non potrai cadere!
Uno non muore mai se né l’anima sei,
l’eternità.
Vivere, avrei voluto l’amore di figlia…
cercare la tua mano e gridare
il tuo nome, ma ora io
intensamente urlo nel respiro che non c’è,
il mio “voglio restare senza te."
Padre, anche se io cerco ancora, la
tua immagine dentro di me,
irrespirabile menzogna
è il tuo volto su di me.
Non è la morte che ti
porterà via da me,
sei tu che abbandonandomi,
hai lasciato un vuoto
nella bambina che c’era in me!

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Donato Delfin8 il 15/12/2008 16:29
    Intenso dolore! Espresso in un dolce sfogo.
    Brava Grazie a presto
  • Vincenzo Capitanucci il 13/12/2008 04:00
    Bellissima Naida... sei eternità in questa ricerca.. delle tue radici.. più profonde... la morte non può impedire niente... c'è l'Amore.. vincente su tutto... ed un incontenibile urlo...

    Appoggiati...
  • nemo numan il 12/12/2008 20:50
    bellissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -