username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Eclissi

Ho ingoiato i miei occhi
per poterti ammirare
Ho visto il sole eclissarsi
nel buio dei miei anni
Ho amato la luna e il mare
nel letto dell’Inferno
Ho incantato l’etere
per non pensare.

Ho assunto sembianze strane
ed ho allentato il battito
per seguirti nell’errore
ingoiando talpe terrose
sconsacrandomi
in grotteschi giochi.
E così di giorno
mi rispecchio nei tramonti autunnali
e nelle albe alcoliche
che hanno divorato
le mie notti.

Cavalco i sentieri del tempo
che mi hanno alterato
attendendo i passi
del cimelio
e gli attardati crismi
perché il mio corpo diafano
intessuto di ragnatele e angosce
sta svanendo…

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 13/12/2008 03:49
    Stupenda... ingoiandoci.. gli occhi ci vediamo dentro... nell'immensità del Creato... svaniscono tutti i confini... cavalcando.. scavalcando i sentieri del tempo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0