accedi   |   crea nuovo account

5 anni

Cinque anni

un passato da seppellire

fra le pieghe della memoria

un respiro d'amianto

da svellere.


Cinque anni

una voragine da colmare

con un sole

che ha perso la luce

e punti di sutura

aperti a pioggia.


Cinque anni

un segreto che lacera

l'anima e le carni

ricamando a punto croce

atarassia

e nel filo d'erba

lacrime vermiglie.


Cinque anni

cieca di suo padre

nella verginità strappata

muta di piacere insano

macchiata dal suo sangue

nel fiore dell'innocenza.


Cinquantacinque anni

stille si levano

fra le spiagge celesti

frantumando

sogni di cartapesta

e ardendo il cammino spurio.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Riccardo Brumana il 24/12/2008 12:43
    ermetica... ma molto sentita e sofferta, scritta molto bene. complimenti!
  • Michelangelo Cervellera il 14/12/2008 21:00
    bella la scrittura, doloroso il contenuto, terribile l'atarassia a cinque anni, ma queste sono le memorie.
    Michelangelo
  • naida santacruz il 14/12/2008 10:56
    questi pensieri che tu doni a chi legge, si fanno vivi e pungenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0